Ecologia in foto, un nuovo concorso introdotto nel XXIX Congresso SItE (Ferrara, 10-12 settembre 2019)

Durante il XXIX Congresso della Società Italiana di Ecologia sono stati presentati i vincitori del concorso “Ecologia in foto”.

La valutazione delle foto partecipanti a questo concorso, istituito per premiare i migliori scatti su temi ecologici, è stata curata dal Dott. Daniele Zappi, esperto di fotografia e laureato in scienze naturali, che coniuga la sensibilità per l’ambiente alle competenze tecniche in ambito fotografico. Il Dott. Zappi vanta la partecipazione a diverse mostre fotografiche, molte delle quali dedite a comunicare e documentare le emergenze ambientali, e il coinvolgimento nella giuria di svariati concorsi fotografici.
Dal 2010 insegna fotografia presso l’Associazione Feedback di Ferrara nell’ambito di corsi base e intermedi e nei laboratori di fotografia di reportage, street e contemporanea. Dal 2014 è nel direttivo dell’Associazione culturale Officina Dinamica che si occupa di promuovere la cultura della sostenibilità ambientale. Dal 2018 collabora anche con il Centro Studi Dante Bighi per la promozione della cultura contemporanea a Copparo (Ferrara).

Ecco le prime tre foto classificate, insieme al giudizio espresso dalla commissione di valutazione. Complimenti ai vincitori!

1° classificata: foto di Simone Fattorini (Università dell’Aquila)

Un paesaggio apparentemente naturale svela la pervasività degli impatti umani: la vegetazione sulla collina è il risultato di disboscamento e pascolo, la foresta è una piantagione di una specie alloctona (Cryptomeria japonica) e dal fondo dello specchio d’acqua emerge uno pneumatico.


Isola di São Miguel, Azzorre, giugno 2019

Giudizio: “Immagine essenziale di buon rigore formale che utilizza la simmetria come regola compositiva. Ricorda molto la famosa immagine della duna riflessa nel lago del fotografo Richard Misrach. Qui l’immagine pulita raffigura un ambiente naturale ma con segni, simboli di alterazione dell’ecosistema: ambiente brullo e parte riflessa, apparentemente uguale, ma che invece rivela un aspetto nascosto legato all’inquinamento (pneumatico). Questo scatto traduce in immagine una sensibilità verso l’ambiente.”

2° classificata: foto di Enrico Montalbetti (Università di Milano Bicocca)


Isola di Magoodhoo, Repubblica delle Maldive, aprile 2018

L’immagine ritrae un’aggregazione di individui di Glass Fish (Fam. Penferidae), che mostrano il tipico comportamento gregario, volto a disorientare eventuali predatori.

Giudizio: “Scatto ben realizzato a livello tecnico e compositivo che denota una buona conoscenza della tecnica fotografica subacquea. Immagine equilibrata come colori e pesi. Il punto di vista ravvicinato dei soggetti unito all’utilizzo efficace del grandangolo, l’uso del controluce unito alla luce artificiale, riesce a descrivere un aspetto della vita di comunità in quell’ambiente.”

3° classificata: foto di Mattia Lanzoni (Università di Ferrara)

Raganella in risaia, Delta del Po, 2017

Giudizio: “Immagine ben equilibrata a livello compositivo, con elegante formato quadrato, monocromatismo sul verde e buon uso della messa a fuoco selettiva. Proprio il monocromatismo del verde sottolinea l’aspetto ecologico del mimetismo della rana nel suo ambiente.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>